Archive for the ‘L’imperdibile Piera’ Category

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

marzo 21, 2011

fermo!

mia cugina Piera (prima ancora che faccia un passo oltre la soglia di casa sua): fermo!

io (mantenendomi in equilibrio precario su un piede solo): oddio, che è successo?

mia cugina Piera: oh, nulla, è che ho appena pulito il pavimento.

io: e allora?

mia cugina Piera: ma come allora. Allora mi fai il piacere di toglierti le scarpe prima di entrare.

io: mh?

mia cugina Piera: ma non vedi come brilla il parquet?

io: mbè..?

mia cugina Piera: eh, ho ordinato, pulito, spazzato, lucidato, lavato, spolverato tutto il giorno, e adesso vieni tu e vuoi luridarmi il pavimento con le tue suole senz’altro sporche?

Che cosa dire. Da quando c’ha la casa nuova non è più lei.

Annunci

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

gennaio 31, 2011

uomini e sogni

Mia cugina Piera è una dormigliona. Ogni volta che la sento, o s’è appena svegliata o è sul punto di schiacciarsi una pennica. Un giorno glielo domando.

Ma perché dormi sempre?

Ma come, e me lo chiedi pure.

Be’…

È un buon modo per trovarmi finalmente l’uomo dei miei sogni, no!?

Sapete cosa. Non riesco mai a capire se scherza o parla sul serio. La cosa peggiore è che credo non lo sappia nemmeno lei.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

dicembre 1, 2010

E ti pare poco

mia cugina Piera: eh.

io: e quindi l’hai lasciato.

mia cugina Piera: mh.

io: ma non avevi detto che questo era l’uomo della tua vita?

mia cugina Piera: tsh.

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

dicembre 1, 2010

Lasciato!

Mia cugina Piera ho capito perché c’ha il bagno che è uno specchio. Mia cugina Piera ieri sera me l’ha confessato, a mezze parole, a casa sua. Mia cugina Piera s’è lasciata col fidanzato.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

dicembre 1, 2010

Pulizie

Mia cugina Piera sta pulendo il bagno, anche oggi. Quando è nervosa, lei lo pulisce sempre. Si mette lì, butta un po’ di detersivo qua e là e ci si mette d’impegno. È terapeutico, dice. Il bagno è lo specchio della sua situazione sentimentale contingente. Basta andare a casa sua e dargli un’occhiata. Quando splende e riluce, quando ti ci puoi specchiare dentro le piastrelle, ecco, vuol dire una cosa sola. Che ci sono dei problemi.

Ultimamente sembra di entrare in una gioielleria. E ho detto tutto.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

ottobre 12, 2010

Verità svelate

Che poi quando Bersani (il cantautore) è venuto a Milano, ho fatto una sorpesa a mia cugina Piera e, per il suo compleanno, le ho regalato il biglietto. Cioè due. Nel senso che poi ci siamo andati insieme, al concerto, perché lei s’era appena lasciata e non sapeva con chi andare. Stavamo quasi davanti, tipo in sesta o settima fila. Da quelle parti, tanto per dire, ci stava anche Pacifico (a mia cugina Piera, Pacifico, il cantautore mica l’Oceano, fa sballare un casino) tra il pubblico.

Che Bersani il cantautore ha cominciato facendo proiettare dietro di sè, su uno schermo, una serie di articoli di giornali che si riferivano all’altro, di Bersani, il politico segretario attuale del PD, quello che somiglia a Gargamella dei Puffi (senz’offesa per i Puffi).

Al che, mia cugina Piera, davvero stupita, candida come una verginella più che mai candida immacolata, mi ha dato di gomito e moltissimo parecchio candidamente m’ha chiesto.

Ah, ma perchè, vuoi dirmi che ci sta un politico che c’ha il suo stesso nome?

Impareggiabile, mia cugina Piera quando se ne esce così, è davvero insuperabile, molto parecchio più del tonno.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

ottobre 11, 2010

Omonimie (lo scrutatore non votante)

Mia cugina Piera va matta per Bersani. Il cantautore, intendo. Che la politica, mia cugina Piera la ignora, molto parecchio, lei, la politica, non sa neanche dove stia di casa, la politica.

mia cugina Piera: hai sentito l’ultima di Bersani?

io: ti riferisci alla possibile alleanza coi centristi e coi finiani?

mia cugina Piera (con gli occhi fuori dalle orbite): eeehh???

io: scusa, ma di che Bersani stiamo parlando?

mia cugina Piera (allo stesso tempo, perentoriamente e stupita): di Bersani ce ne sta uno solo, scusa, di quale Bersani vuoi che parli!

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

ottobre 8, 2010

Ossi duri

Vado a trovare mia cugina Piera e non posso far a meno di vederlo. Al centro del tavolo ci sta un enorme mazzo di rose rosse. Allora glielo chiedo.

io: scusa, ma quante sono?

mia cugina Piera (dissimulando, facendo la distaccata): boh… trentacinque, mi pare.

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

ottobre 3, 2010

Pretty Piera

Telefono a mia cugina Piera. Risponde dopo parecchi squilli. Pare infastidita.

Non ora, mi dice e mette giù.

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

ottobre 1, 2010

La prima cosa che ho trovato

mia cugina Piera: che freddo che fa oggi.
io: provato a uscire con qualcosa sopra quello straccetto di vestito?
mia cugina Piera: già, e poi chi mi guarderebbe più?

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 29, 2010

Uomini

Mia cugina Piera, fianchi o non fianchi, è un bocconcino ambito da molti maschi. Nonostante il peso, nonostante il carattere, nonostante sia del segno dei Pesci, astrologicamente parlando un segno da prendere con le molle, mia cugina è molto parecchio ambita. Lei finge e dissimula, ma io li vedo, tutti quegli occhi che le si puntano addosso, quando siamo per strada. Quasi imbarazzante come cosa, questa cosa qui. Lei, la mia cugina Piera, ha un fortissimo ascendente sugli uomini di mezza età. Specificamente per gli uomini che stanno oltre, la mezza (età). Ce ne sta uno in particolare, che da qualche mese le fa spietatamente il filo.

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 28, 2010

Pacchi

Mia cugina Piera oggi è di ottimo umore. Ha appena ricevuto il pacco di sua madre.

io: cosa c’era dentro?
mia cugina Piera: oh, guarda, ma davvero di tutto!
io: ossia?
mia cugina Piera: due torte salate, tre salsicce, otto mozzarelle di bufala, quattro scamorze, una caciotta, un bottiglione da due litri d’olio extra vergine, una torta caprese, un salame, mezzo chilo di capocollo, una dozzina di limoni, una scatola di biscotti con le mandorle fatti in casa, un barattolo di melanzane sott’olio, zucchine alla scapece, cinque peperoni, un chilo di pasta all’uovo, due tavolette di cioccolato fondente, una pagnotta di pane casereccio, due pizze bianche, tre vasetti di marmellata di fichi, cinque barattoli di passata di pomodori, un sacchetto con le noci di Sorrento, una forma di pecorino, parmigiano…
io: accidenti, che super scorta.
mia cugina Piera: sai che c’è?
io: …?
mia cugina Piera: c’è che non riesco a spiegarmi una cosa.
io: cosa.
mia cugina Piera: in mezzo a tutta quella roba da mangiare ci stava pure un rotolo di carta igienica, mah, vai a capirla mia madre…
io: ecco, io un’idea ce l’avrei…

Mia cugina Piera ci pensa sopra un po’. Poi si corruccia e mi fa, tra lo sdegnato e il molto scocciato.

Screanzato che sei!

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 27, 2010

Sulla bilancia

mia cugina Piera: evviva, evviva! Uuaauu!!!

io: che c’è?

mia cugina Piera: ho perso tre etti!

io: mbè? C’è bisogno di far tutto ‘sto casino di festeggiamenti ululanti?

mia cugina Piera: ovvio che sì.

io: e sentiamo. Perché mai?

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 22, 2010

Allo specchio

mia cugina Piera: guarda, ma guarda qui che roba!

io (mentre sfoglio una rivista, sul divano di casa sua): cosa.

mia cugina Piera: eh, se non ti alzi come faccio a fartela vedere.

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 21, 2010

dio cibo

Mia cugina Piera sta sorseggiando un caffè al banco del bar. Mentre gira il dolcificante dietetico col cucchiaino, butta l’occhio sulla vetrinetta delle brioche e ha un irrefrenabile attacco di nostalgia.

mia cugina Piera: ah, la costiera Amalfitana…
io: come hai detto?
mia cugina Piera: ah, la pastiera napoletana…
io: ecco, volevo ben dire…

le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 8, 2010

Obiettivo di peso

Mia cugina Piera è convinta d’esser grassa. Hai voglia a dirle che non è vero, che il suo rapporto altezza/peso è perfettamente (diciamo quasi, va) nella norma, che la sua massa corporea è in linea con le tabelle e le statistiche pubblicate su ogni rivista, di settore e non. Lei si vede grassa. I fianchi, mi dice. Io le guardo i fianchi e le dico, no, i fianchi vanno benissimo così come sono, fidati. Allora lei mi fa, le gambe, guarda che gambe ciccione che mi sono venute. S’alza un po’ la gonna, si strizza le cosce. E io gliele guardo, le cosce. E le trovo ben fatte, molto ben fatte, già. Certo, ovvio, un po’ di cellulite ci sta, mica nego l’evidenza, io, nemmeno se mi trovo di fronte a mia cugina. Però, sai che c’è, s’armonizza col resto. Glielo dico, certo che sì. Lei fa spallucce e sentenzia, come se non avesse sentito. Ma va là, quello che mi dici tu non conta! E perché?, le chiedo con sincero stupore. Be’, facile, tu non sei obiettivo.

Che forse ha ragione lei. Ma. Che per me, mia cugina Piera è una bellissima ragazza. E le bellissime ragazze non dovrebbero curarsi del loro peso. Sia che sia troppo o troppo poco. Il peso è una congettura molto pesante che appesantisce soprattutto il cervello. Gli obiettivi di peso, nella vita, dovrebbero essere altri.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 7, 2010

Senza freni

Mia cugina Piera oggi c’ha il mal di stomaco. Mi manda un sms per dirmelo. Io rispondo, per pura cortesia le rispondo, che a me, alle otto e mezza del mattino, già in ufficio da mezz’ora, alle prese con le rogne del lunedì, ecco, non è che mi appassioni allo sfracello lo stomaco di mia cugina Piera, per dirla tutta, via. E insomma, per pura cortesia le rispondo, chiedendole che ha mangiato la sera prima. Che un sospetto, ecco, conoscendola, a me m’è pure venuto, un sospetto, conoscendola bene.

Dopo un paio di minuti mi vibra il cellulare. Un messaggio in arrivo. È lei.

impepata di cozze pasta salsiccia e friarielli peperonata gorgonzola con le noci polpettone patate tiramisù :)

Ecco, il mio sospetto, come dire, era piuttosto fondato, ecco.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 6, 2010

Dipendenze

Mia cugina Piera non è che si possa dire che sia una teledipendente, ecco, quello no. È qualcosa di peggio, di molto parecchio peggio, ecco, quello sì che si può dire.

Le telefono.

io: ti va di uscire stasera? Ci andiamo a bere una birra, una cosa tranquilla coi miei amici.

mia cugina Piera: stasera non posso.

io: ma guarda che ci dovrebbe stare anche Vincenzo, l’avvocato, quello che un po’ ti piaceva.

mia cugina Piera: t’ho detto che stasera non posso, non insistere.

io: e che ci sarà mai che non ti fa uscire di casa e, addirittura!, precludere l’incontro con un potenziale fidanzato?

mia cugina Piera (sbuffando, con un tono perentorio e scocciato che non ammette repliche): stasera comincia X Factor…

io: ah.

mia cugina Piera: … voi siete pazzi a uscire!

io: ah.

mia cugina Piera: e dillo pure a Vincenzo, va!

io: …

Clic.

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

settembre 1, 2010

sogni (precisi e circostanziati)

mia cugina Piera: vuoi sapere che cosa sogno, io, per il mio futuro?

io: certo, cuginetta mia, non sto nella pelle.

mia cugina Piera: il mio è un sogno semplice semplice, non ti aspettare nulla di che…

io: non mi aspetto nulla, no. Aspetto solo che tu me lo dica.

(more…)

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

agosto 31, 2010

cultura generale

Mia cugina Piera ha un’avversione per tutto ciò che ha a che fare con la sfera cultural intellettuale. Non le do torto a priori, io. Però certe volte…

io: hai visto ieri che ci stava Orhan Pamuk alla Milanesiana?

mia cugina Piera: eh?, chi?, come?, cosa?, dove?, scusa?

io: niente, niente lascia stare…

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

agosto 26, 2010

ipocondrie quotidiane

mia cugina Piera: hai visto, hai visto cosa m’è uscito qui?
io: dove?
mia cugina Piera: qui, qui sul collo, ma non ci vedi?
io: che cosa, questa roba minuscola qua?
mia cugina Piera: ma che dici, è enorme!
io: a me non sembra…
mia cugina Piera: ma tu che ne sai, di medicina, tu! Tu minimizzi sempre, tu!
io: fammi vedere meglio…

Allungo la mano, le sfioro il collo e la roba minuscola mi rimane appiccicata al dito. Lo osservo attentamente. Glielo mostro.

io: guarda che era un pezzetto di pomodoro.

Lei lo guarda e si rasserena di colpo. I lineamenti del viso si distendono come d’incanto. Poi mi fa, candida e fresca come una rosa di campo.

Ah, sì. Può essere, può essere, sì. Sai, ieri ho fatto un po’ di passata…

Le imperdibili avventure di mia cugina Piera

agosto 25, 2010

oroscopi

Mia cugina Piera è felicemente schiava degli oroscopi. Da quando ho preso a frequentarla, però, mi ha attaccato la mania anche a me. Il problema è che mi ci faccio condizionare, pure io, poi, da ‘ste cose qui. Come ieri, per esempio.

Oggi andiamo bene, mi fa.
In che senso, scusa?
Nel senso che Mercurio e Marte regalano energia e intuito. Sia nel lavoro che negli affetti.
Molto bene, posso andare tranquillo, allora.
Veramente mi riferivo al mio, di oroscopo.

(more…)

Bentornata!

agosto 19, 2010

Eccola qui, la mia adorata cugina Piera (dolce creatura letteraria, fantasiosa ma non troppo, opera del sottoscritto) e le sue avventure, ora si possono leggere sul numero agostano della rivista salentina Coolclub.it (per i pugliesi e dintorni, la versione cartacea è distribuita in svariati punti che si trovano elencati nel sito), per tutti gli altri, basta accedere qui: http://www.coolclub.it/ scendere verso metà pagina, sulla destra, cliccare dove sta scritto: Sfoglia online, poi, cercare pagina 36 e leggere…

a prestissimo, nuovi episodi anche sui Piani Alti.