a piedi nudi

mi sono iscritto a un corso di sciabola
ma ho fatto un fioretto
niente lame, solo trame
tesserò i volti delle città e i profili delle montagne
seguirò il corso dei fiumi
provando a sognare con gli occhi socchiusi
di solito si inciampa proprio quando si guarda dove si mettono i piedi
potessimo passeggiare sopra le righe
riuscissimo a scambiarci la pelle
saremmo giovani animali piumati dall’anima ribelle
liberi e sgravati da pesi inutili
ci lasceremmo dietro un sentiero fatto di petali
rossi di quel rosso che non sbiadisce nemmeno sotto il sole
ali per nuotare e branchie per volare
il cielo capovolto si specchia nel mare
coralli amaranto e nuvole cobalto
cocktail di pigmenti e tavolozze al potere
i colori son fatti per essere mischiati tra loro
le mani per tenersi stretti
i corpi per flettersi e irrigidirsi intrecciandosi negli spasmi dell’amore
è caldo e i profumi fuggono come il tempo
rincorriamoli, inseguendoli insieme a piedi nudi
[giuseppe braga 2013]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: