Archive for maggio 2013

Missibilli in concerto

maggio 22, 2013

MISSIBILLI in concerto, venerdì 24 maggio, al Bar New Diamante, in via Fornari 44, Milano, a partire dalle 19.00 in avanti.

giuse on stage

 

Nuove tecnologie

maggio 22, 2013

“D’accordo che te l’hanno appena regalato. Capisco benissimo che tu ci voglia giocare, eh, è una cosa nuova e con le cose nuove che piacciono, funziona sempre così. Non ci si stacca più. Lo so. Comprendo pure il fatto che tu, come tutti i bambini di oggi, sia molto più attratta da un certo tipo di giochi, rispetto a quelli a cui io…”
“Papà! Ma che cosa stai dicendo!”
“Sto dicendo che potresti lasciar stare il Nintendo per un pò e magari giocare con… con…”, ci penso su, mi guardo in giro in cerca d’ispirazione, poi, con molta enfasi: “… con la lavagnetta magnetica, col Lego, con…”.
Virginia sbuffa: “Ma papà! Ma basta! Tu sei per i giochi antichi!”
“…?”
“Papà! Tu sei vecchio!”

Talenti naturali

maggio 22, 2013

“Perché ognuno, Virginia, eccelle in qualche cosa, ha una specie di talento, magari nascosto, ma che prima o poi, nella vita, riesce a esprimere… hai capito cosa intendo dire, amore? Per esempio… la nonna Isa è bravissima a cucinare, lo zio Eraldo sa aggiustare tutto… lo zio Valerio fa dei quadri bellissimi…”
Virginia mi guarda, ci pensa sopra un po’, ma nemmeno poi tanto, e poi mi fa.
“Ma certo che ho capito! Tipo come te papà! Che non sei capace di fare niente!”

Ecco, non intendevo esattamente dir questo…

E la vita l’è beelaaa…

maggio 22, 2013

Sto dondolando Virginia sull’altalena. Lei comincia a ridere e intona una specie di cantilena.
“Ma com’è bellaaa la vitaaaa… ma come è bellissimaaa la vitaaaa… aaahhh…!”
Io continuando a spingerla, quasi sottovoce: “Eh Virginia, sì, è proprio vero… imparerai che la vita, anche se a volte ci son cose che non vengono come vorremmo, è meravigliosa e…”
Lei, come non m’avesse sentito.
“E com’è bella la vitaaa… a parte te papà!”

game over

Nuove occupazioni

maggio 22, 2013
Al telefono.

Ciao Virginia, come stai amore?
Papà! Non sono Virginia! Sono l’avvocato!
Avvocato..?
Sì! E ti licenzio!
Ah, ho capito. E perché, cos’ho fatto?
Perché tu quando lavori dai fastidio ai tuoi amici!
Mh. E adesso come faccio senza lavorare…?
Non ti preoccupare! Te ne trovo un altro!
Ah, grazie, meno male. E quale lavoro mi faresti fare?
Papà! Raccogliere la spazzatura!
Ah. Mi fai guidare i camion?
Papà! Ma cosa hai capito! Tu la spazzatura la devi raccogliere tutta con le mani!