Archive for ottobre 2012

Dolcetto o scherzetto?

ottobre 22, 2012

Al telefono.
“Virginia, oggi cos’hai mangiato?”
“Lasagne al forno! Pomodori e pollo!”
“Ah. Bene. E come dolce?”
“Papà! Il dolce non te lo voglio dire!”
“Perché?”
“Uffa! Che barba! Non te lo dico e basta!”
“Se me lo dici, poi te lo prendo anch’io e così lo mangi ancora…”
Momento di indecisione.
“Papà! Papà! Va bene dai! Per questa volta te lo dico!”

Annunci

Cronache dall’Acquario

ottobre 17, 2012

3.

Il Capo: no perché, sai, per esempio. Non so neanche cosa stai facendo, tu.

io: be’, io mi sto occupando del…

Il Capo (senza che mi abbia ascoltato, proseguendo nel suo ragionamento): già, ma tu che cosa ci fai, qui?

ciao Beppe…

ottobre 17, 2012

Trent’anni fa ci lasciava il grande Beppe Viola. Su La Repubblica, Gianni Mura lo ricorda con questo bell’articolo. Potete leggerlo qui.

the artist…

ottobre 16, 2012

mercoledì 17 ottobre, al Twelve di Milano, viale Sabotino 12, parteciperò, con nuove Cinelattine e altri lavori, a questa mostra. Chi è nei paraggi può fare un salto…

Cronache dall’Acquario

ottobre 16, 2012

2.

Il Capo: ma tu qui come ti trovi?

io: be’, insomma…

Il Capo: no perché, sai, mi sembri proprio un pesce fuor d’acqua.

Ai capi non sfugge proprio nulla. Son capi mica per niente.

Cronache dall’Acquario

ottobre 16, 2012

1.

Sono qui da un anno e mezzo. Quasi due, a esser precisi. Un open space con grandi vetrate, male isolato (freddissimo d’inverno, caldissimo d’estate) e col cantiere della nuova linea del metrò a pochi passi. C’è di peggio, non voglio lamentarmi, ovvio. Ma si potrebbe aspirare anche a qualcosa di meglio.

Cappuccio e brioche, grazie

ottobre 15, 2012

Virginia, amore, oggi il papà ha un sacco di roba per colazione. Abbiamo un’ampissima scelta! Puoi scegliere tra latte, latte e cacao, succo di frutta, pane e marmellata, miele, biscotti, fiocchi d’avena, fette biscottate e…
Papà!
Cosa.
Andiamo al bar?

Ingegnità!

ottobre 10, 2012

Stiamo costruendo la casa delle Barbie. O meglio. Io la sto assemblando coi mattoncini del Lego e Virginia pettina la Barbie sposa. Sul più bello, i mattoncini finiscono.
“Bisogna interrompere i lavori, amore, sono finiti i mattoni.”
Lei, continuando a spazzolare quella bellissima chioma bionda, mi guarda e con estrema naturalezza, mi fa:”Ma papà! Tu sei architetto! Dai! Inventa qualcosa! Un po’ di ingegnità!”

Let’s dance

ottobre 10, 2012

Let’s dance, giuseppe braga, 2012, collage (cm. 100×70)